Recensione del Film “Il Portiere di Notte”

Social Sharing Menu
Visto, a me era piaciuto molto, tosto, da vedere “Il Portiere di Notte”, diretto da Liliana Cavani e uscito nel 1974, è un film che esplora le oscure relazioni tra vittima e carnefice ambientato nel periodo post-seconda guerra mondiale.
 
Il film è ambientato a Vienna nel 1957 e si concentra sull’incontro tra un ex ufficiale delle SS, Max, e una delle sue vittime, Lucia, con cui ha avuto una relazione sadomasochistica nel campo di concentramento.
 
La trama ruota attorno alla riaccensione di questa relazione disturbante quando Lucia, ora sposata, riconosce Max, che lavora come portiere di notte in un hotel.
 
La narrazione esplora le dinamiche di potere e il trauma, mettendo in luce i profondi segni psicologici lasciati dalla guerra e dalle atrocità naziste.

Uno degli aspetti cruciali del film è la rappresentazione delle relazioni di potere e la complessità delle emozioni umane, specialmente in situazioni estreme.

Cavani sfida lo spettatore a confrontarsi con l’ambiguità morale e la perversità delle relazioni umane, spingendo i limiti della rappresentazione cinematografica della violenza e della sessualità.
 
“Il Portiere di Notte” è stato vietato in vari paesi a causa delle sue scene esplicite di violenza sessuale e della rappresentazione di una relazione sadomasochistica tra un nazista e una vittima.
 
La controversia principale risiede nella maniera in cui il film sembra talvolta estetizzare la violenza e il trauma, sollevando questioni etiche sulla rappresentazione di tali temi.

‘Cosa si può imparare dal film Il portiere di notte?’”

Ciò che il film ci insegna è la complessità della condizione umana e le profonde cicatrici lasciate dalla guerra. Cavani invita lo spettatore a riflettere sulla memoria storica e sul modo in cui il passato continua a influenzare il presente. 
La pellicola, sebbene disturbante, offre un’opportunità per comprendere meglio le profondità della psiche umana e le conseguenze del trauma.
 
In conclusione, “Il Portiere di Notte” è un’opera potente e provocatoria che esplora i lati più oscuri dell’umanità. La sua rappresentazione cruda e controversa del dolore e del piacere, e la sua riflessione sui rapporti di potere, rendono il film una visione difficile ma estremamente significativa.

Ti potrebbero anche interessare...

The Serpent su Netflix, un serial killer attivo negli anni ’70

La storia segue Charles Sobhraj, un assassino, ladro e seducente maestro del travestimento, che si celava sulla via hippie tra Europa e Asia, uccidendo giovani occidentali che capitavano tra le sue grinfie. La serie è ispirata alla vera storia di Sobhraj, che è stato arrestato e condannato per i suoi crimini.

C’era una volta in America, un film da vedere e rivedere.

La potenza del film risiede nella sua capacità di farci sentire vicini a Noodles, condividendo con lui il peso delle scelte e il dolore delle perdite. La ricerca di Deborah, che attraversa decenni, ci mostra non solo l’evoluzione di un uomo, ma anche il cambiamento di un’intera società, testimoniando il modo in cui i sogni personali si intrecciano con le mutevoli realtà storiche.

InViaggio logo

I feed RSS dal mondo

InViaggio logo

Tags

///

Gli ultimi…

Anna Bixby la sua grande scoperta che risolve un Mistero Velenoso

Anna Bixby rivoluzionò le pratiche agricole del Midwest, portando a una maggiore attenzione alla gestione dei pascoli.

Questo cambiamento non solo ridusse drasticamente i casi di avvelenamento, ma migliorò anche la qualità della vita nelle comunità rurali, stabilendo nuovi standard per la sicurezza alimentare e sanitaria.

///

Feed RSS dal mondo

Biografia

Viaggiare

Rassegne

Benessere

Risorse

About

Seguire la tua deviazione significa creare il tuo percorso nella vita.

Si tratta di abbracciare il cambiamento e correre dei rischi alla ricerca di una vita che ami.
Che tu sia arrivato a un vicolo cieco o stia cercando un percorso alternativo, seguire una deviazione riguarda il viaggio alla scoperta di te stesso e alla crescita… non la destinazione.

Se dove sei non è dove vuoi essere, allora è il momento di seguire la tua deviazione…